Beauty

Beauty

12 April 2017

The Ordinary, prodotti ordinari solo nel nome

the-ordinary-1

Se c’è un brand che ha portato innovazione nel panorama beauty e che volevo assolutamente provare è The Ordinary. Sottotitolo “The Abnormal Beauty Company“. The Ordinary si chiama ordinario ma ha ben poco di ordinario e lo sa benissimo, da qui infatti il sottotitolo di “anormale”. Se non ne avete mai sentito parlare prima, cos’hanno di speciale i prodotti The Ordinary? Vi ricordate quando vi parlavo della pessima ossessione skincare per un’unica crema miracolosa? Ecco qui si pensa in maniera diametralmente opposta. In una frase vi riassumerei questo beauty brand così: prodotti con focus su uno, massimo due, ingredienti attivi chiave, ottima qualità e formulazione e un prezzo mini.

Come vedete dalle foto il packaging – che a me piace molto tra l’altro – ricorda quello dei medicinali: ogni flaconcino contiene una sostanza attiva per rispondere a un bisogno specifico della pelle. Questa impostazione fa la felicità di qualsiasi nerd skincare, me compresa. E se al primo impatto può forse spiazzare un po’ chi invece non se ne intende troppo di sostanze attive e di ingredienti contenuti nelle creme imparerà che questa è proprio la via giusta verso una pelle migliore. Capire i propri personali bisogni e capire che effetto hanno gli ingredienti sul nostro – e solo il nostro – tipo di pelle vi aprirà le porte del paradiso verso una pelle perfetta. Imparare come si reagisce individualmente e che non bisogna leggere gli slogan ma capire cosa c’è dentro ai prodotti.

The Ordinary offre una grande possibilità in più, ogni suo prodotto costa tra i 5 e massimo 17 Euro. Il che è una perla rara per materie prime di questa qualità. Apprezzo anche il fatto che il packaging sia piccolo, leggero e facile da portare in giro. Non c’è bisogno di quintali di un prodotto che poi invecchia, perde efficacia e finisce che lo buttiamo via. Se volete provare soluzioni che non avete mai provato prima ecco è l’occasione per farlo.

Come partire? Ci vuole un po’ di RICERCA preventiva, questo sì. Leggete le schede dei prodotti, sul sito sono accurate e complete, e magari anche qualche review sul web, per capire quale prodotto può essere adatto alle vostre necessità. È sempre già indicato se è meglio utilizzare il prodotto solo la sera o anche la mattina e di solito si possono stratificare fino a 3 prodotti The Ordinary, prima di appplicare il vostro prodotto finale, ovvero quello idratante. Visto che alcuni contengono acidi e vitamine dovete usare una protezione solare SPF di giorno. Altrimenti rovinate il lavoro fatto bene per colpa dei raggi solari. (Io consiglio sempre un +50, poi vedete voi).

Questi sono i due prodotti che sto attualmente utilizzando. E ve lo dico subito prima della review. Mi ci trovo benissimo. Tanto che ne ho appena ordinati altri due diversi da provare.

the-ordinary-2

the-ordinary-niacimide-zinc

Niacinamide 10% + Zinc 1%: La niacinamide è la vitamina B3 ed è “indicata per ridurre la comparsa di imperfezioni cutanee e la congestione della pelle. Un’elevata concentrazione (10%) di questa vitamina è supportata nella formula da sale di zinco di pirrolidone acido carbossilico per bilanciare visibilmente l’attività sebacea”, mi suggerisce gentilmente il sito. Ovvero in parole povere: tendo ad avere troppi punti bianchi e qualche brufoletto? Ecco questo fa per me.

the-ordinary-advanced-retinoid

Advanced Retinoid 2%: i retinoidi sono generalmente noti come “anti-ageing”, anti-invecchiamento. Ciò che si dimentica spesso è che non bisgogna aspettare di essere già vecchi per usarli. Nel senso se avete 20 anni sì vi serve altro. Se ne avete dai 30 in su non aspettate la comparsa delle rughe per usare i prodotti anti-ageing. Il loro effetto migliore è quello di prevenirli i segni dell’età. I retinoidi in altri sieri e creme costano anche 10 volte tanto. Lo uso la sera, non va mischito a prodotti con vitamina C, che sto in effetti utilizzando. Non mischiarli non significa però che non si possano alternare, una sera uno, una sera l’altro. Mi piace perché ha un piacevole effetto rimpolpante e lisciante. I prodotti The Ordinary non contengono profumo, l’odore che hanno è quello naturale. Questo curiosamente mi ricorda il profumo del lievito o della pasta di pane cruda.

Tutti i prodotti The  Ordinary, e degli altri marchi DECIEM, che è l’azienda che li produce sono privi di parabeni, solfati, olio minerale, metilcloroisotiazolinone, metilisotiazolinone, oli animali, cloruro di benzalconio, coloranti al catrame di carbone, formaldeide, mercurio, ossibenzone. Non sono testati su animali.

The Ordinary è tra le migliori scoperte del 2017. I prodotti potete acquistarli sul loro sito ma anche su diversi altri negozi beauty online. Quando ne metterete nel carello uno e segnerà 5,90€ farà uno strano effetto, eh!

the-ordinary-3

 

Tutte le foto sono mie.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

    facebooktwittergoogle_pluspinterest

TAGS:

7 comments

  1. Li adoro questi post beauty! (soprattutto quando i prezzi sono così invitanti!)

    Giulia Reply
    • eheh, grazie!

      Erica Blue Reply
  2. È il niacinamide che non va usato con la vitamina C, perché è possibile che in presenza di una base acida reagisca producendo nicotina (e annullando i benefici di ambo).
    Io ho provato svariati prodotti di Ordinary, ero pronta a innamorarmi, ma ho avuto delle reazioni terribili, per cui devo lasciare il divertimento agli altri… (non che siano necessariamente cattivi prodotti eh, io ho una pelle davvero difficile…). Peccato, apprezzo molto l’idea!

    Ps. I retinoidi cheap esistono! La tretinoina si compra in farmacia a prezzi da Ordinary! 😉

    Martina Reply
  3. Grazie mille ogni volta per condividere sempre le tue scoperte con noi <3 Hai quindi smesso con la routine coreana giusto? Posso chiederti invece un opinione sul miglior prodotto con alla vitamina che conosci?

    Paola Reply
    • Ma no non ho smesso. Anche questa è una routine coreana infatti. Cambio soltanto i prodotti durante la settimana, a seconda di cosa mi va o mi serve di più.

      Erica Blue Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *